Offerta LEAGOO LEAD4 smartphone recensione

Acquistare il LEAGOO LEAD4 4 pollici MTK6572 Dual Core Android 4.2.2 sbloccato il telefono con prezzo scontato. LEAGOO LEAD4 costruire con schermo da 4 pollici,Dual Core, MTK6572 ARMv7,Android 4.2.2, Posteriore 0.3 MP, interpolated 3.0MP con il colore Nero,512MB RAM e 4GB ROM aiutarlo ad ottenere attraverso tutti i tipi di giochi e video.

LEAGOO LEAD4: Android 4.2.2 OS + 1.0GHz MTK6572 Dual Core CPU + 512MB RAM + 4GB (available space: 1.23 GB+1.27 GB) ROM

4" capacitive multi-touch screen + 800 x 480 pixels screen resolution

Supports up to 0.3 MP(Interpolated 3MP) photo output & HD camcorder capability.

WiFi + Play Store + FM + Bluetooth + Ebook + Email + Gmail + Messaging + Wallpapers + Calendar + Calculator + Clock + Alarm + Stop Watch + World Clock + Tasks + Flash Light + Camera + VPN + Tethering & Portable Hotspot

Supports APK format Android game and applications, such as Angry Birds, Tomcat and etc

OS: Android 4.2.2

Materiale Cover: Plastica

Stile: Cellulare Touchscreen

Colore: Nero

CPU: Dual Core, MTK6572 ARMv7

Frequenza della CPU: 1.0GHz

GPU: OpenGL ES 2.0, Mali-400 MP

Dimensione: 4.0"

Marca: LEAGOO

ROM: 4GB

RAM: 512MB

3G: WCDMA 850MHz, WCDMA 1900MHz, WCDMA 2100MHz

2G: GSM 850MHz, GSM 900MHz, GSM 1800MHz, GSM 1900MHz

Risoluzione Schermo: 800 x 480 pixel

Tipo di Display: Touch schermo, Capacitivo

Materiale dello Schermo: TFT

Multi-touch: Due Punti Touch

Batteria: 1600mAh, Litio, 3.7V, Una Batteria, Si prega di staccare il nastro isolante sulla batteria prima dell'uso

Unlocked: Sì (senza contratto)

Standby: 2 SIM 2 Standby

Carta SIM: Standard SIM Card

Trasferimento dei Dati: GPRS, EDGE, HSPA, HSPA+

Storage: TF Card Non Incluso, 32GB esteso

Megapixel Fotocamera Posteriore: Posteriore 0.3 MP, interpolated 3.0MP

Megapixel Fotocamera Anteriore: Anteriore 0.3 MP, Interpolata 2MP

http://www.tinydeal.com/it/leagoo-lead4-4-mtk6572-dual-core-android-42-unlocked-3g-phone-p-134488.html


http://www.noivosfera.com.br/profiles/blogs/power-bank-publicitaire-test-d-autonomie

Première impression, sa prise en main est agréable, instantanément on devine le produit de caractère 115 gr de savoir-faire au service de votre indépendance. Son apparence brillante et son amples surface d’impression est parfaite pour la mise en valeur de vos marques noms et logos. Il est pourvu de témoins de charge lumineux et d’une puissante petite lampe LED, mais ne vous y trompez pas elle n’est pas là pour faire de la figuration. Extrêmement énergique elle permet de parcourir aisément  de nuit un sentier difficile. Gadget pour les uns cette lampe serra vous être d’un grand secours en cas de panne d’électricité.

En combien de temps pour charger mon power Bank ?

La charge complète du power bank prezzo publicitaire 5200 Mah réf ws106 s’obtient en approximativement quatre heures.

Quelle précaution prendre avec mon power Bank ?

Pour la bonne marche de votre power Bank celui-ci devra être rechargé régulièrement, soit environ une fois par mois afin de ne pas affaiblir sa batterie lithium ion et conserver sa capacité de charge.

Les batteries lithium ion ne subissent pas « l’effet mémoire » il n’est donc pas indispensable ni même utile de charger/décharger en profondeur votre batterie, bien au contraire, vous risquez de le dégrader plus rapidement.

Ne pas faire de décharge profonde (décharge complète)

Ne pas stocker le power Bank plusieurs mois sans l’utiliser, si vous devez tous de même stocker vos batteries conservés celle-ci à températures ambiantes. De plus il est inutile de charger ou décharger complètement vos power Banks avant stockage, préférer une charge d’environ 40 %.

Première test du batteria power bank publicitaire WS106 de 5200 Mah

Play station portable slim dont la batterie est épuisée, une fois raccordé à notre power Bank fraîchement rechargé, nous pouvons alors la confié à nos plus jeune collaborateur qui se lancent dans un match épique. Elle sera dés lors utilisé de façon soutenue durant 3h20 minutes. Le power Bank à fait merveille en prenant le relais de notre batterie et en nous permettant de jouir de notre console immédiatement, de plus une bonne surprise nous attend après avoir débranché notre power Bank la batterie de notre PSP est rechargé à 98% ! Notre premier test est concluent nous sommes impatient de procéder aux prochains tests.

Second jour de test du Power bank publicitaire WS106

Passons aux choses sérieuse avec le smartphone HTC one qui affiche une charge à 12 %, insuffisant pour une journée de travail nous y connectons notre power Bank, après 2h50 de charges c’est fabuleux mon HTC est chargé à 98% il semble que l’on ne puisse pas aller au-delà. Les témoins lumineux du power Bank nous indique une charge restante d’environ 50 %, nous désirons évidement le sollicité et nous lui confions la recharge d’un mp3 celui-ci est rechargé en moins de 45 minutes et le power Bank présente désormais approximativement 25 % de charge restant, Nous sommes ravi ce test est une réussite.

Troisième jour de test Le power bank face à une tablette

Le test le plus délicat nous attend désormais, comment le power Bank va-t-il se comporter face à une tablette d’une capacité de 5000 Mah. Celle-ci dévoile une batterie chargée à 2 % elle est donc inexploitable en l’état actuel. Nous connectons notre tablette à notre chargeur de secours publicitaire et immédiatement nous sommes a même de consulter nos mails et utiliser la tablette sans aucune gêne. Après consultations de nos mails nous patientons à proximité montre en main afin de vous offrir un rapport de test le plus fidèle possible. Au bout d’une heure de charge ma tablette présente 33 % de batterie, à deux heures nous obtenons 55 % de charge. Après trois heures nous sommes à 69 % de charges et finalement au bout de 3h20 la charge du power Bank se coupe. La tablette et désormais chargée à 77 % il semble que ce soit le maximum que nous puissions obtenir avec notre poser Bank 5200 Mah. Nous sommes sous le charme, nous avons pu utiliser la tablette et la recharge quasi complète (au trois quart) n’a pris de 3h30.


Il nuovo Galaxy Note 4 potrebbe includere alcune nuove scheda

Già LG G3, che è già ufficiale e che include al proprio interno tutto il meglio che la tecnologia mobile può integrare (e si vocifera anche una seconda versione con Snapdragon 805) e che ha “fregato” tutti i rivali con largo anticipo, sfruttando per altro il vantaggio già accumulato con LG G2. Note 4 dovrà dunque alzare l’asticella e non sarà facile. A proposito di S5, potrebbe “passare” al cugino phablet la scocca waterproof così da renderlo impermabile all’acqua e dunque a non temere immersioni o “bagni” non desiderati. Note 4 potrebbe montare un processore a 64-bit che già si attendeva a bordo di iPhone S5, portando la capacità di elaborazione di calcolo verso livelli stratosferici, tuttavia anche qui non si devono dimenticare alcuni limiti come ad esempio a quelli dovuti all’adattamento del sistema operativo Android al 64-bit. In realtà l’ipotesi è quella dell’Exynos 5433 SoC “HelsinkiPro” per la versione globale e uno Snapdragon 805 per un’altra versione. Il CEO di Samsung, J.K. Shin, si era tempo fa semplicemente limitato a parlare di custodie samsung galaxy s4 confermando che arriverà, con un lapalissiano commento al giornale coreano Kbench: “Di sicuro il prossimo autunno ci sarà un nuovo Galaxy Note” e per altro ha anche negato l’uscita di un Samsung Galaxy S5 Premium, ma non una versione “curva” dello stesso Note 4 con schermo YOUM OLED a piegarsi sui tre lati. L’evoluzione rispetto a Note 3 sarebbe ad ogni modo netta.

Il nuovo Galaxy Note 4 potrebbe includere alcune nuove soluzioni in ambito software come ad esempio il riconoscimento della scrittura che sarebbe applicato allo sblocco del dispositivo oltre che usare il pennino con indicazioni sullo schermo rapide tipo “Chiama Gino” per avviare direttamente la chiamata verso il contatto. Ancora poco chiari gli altri componenti, di sicuro si sa che custodie samsung s4 ha cancellato ordini per 5 milioni di antenne di tipo LDS (Laser Direct Structuring) in favore delle nuove H-IMA (High-performance In-Mold Antenna) che sono ideali per dispositivi waterproof. Più che verosimile, infine, pensare a una fotocamera da 16 megapixel con videorecording 4k HD così come S5, che però dovrebbe essere prodotta da Sony. E il prezzo? Samsung proverà a non alzarlo, mantenendolo nella fascia 699-729 euro. Vi terremo aggiornati.


Cuffie Quantum EL-01 di Tonino Lamborghini, la prova completa

Le cuffie EL-10 sono il tentativo di penetrare il mercato degli auricolari high-end da parte del brand Tonino Lamborghini. Tentativo riuscito? Dopo una "prova su strada" posso fare rapporto: sono di qualità elevata, tanto per il sound quanto per l'estetica.

Come avevo preannunciato ieri, sono andato a provare le cuffie per smartphone Quantum EL-01 di Tonino Lamborghini nel loro ambiente naturale: nelle mie orecchie, a diffondere musica mentre corro. Dopo tutto se parliamo di auricolari interni, non ha molto senso immaginarceli in un salotto con le poltrone di pelle e un impianto stereo da melomane, giusto?

Per la cronaca: vivo a Trieste, e, come capita nella maggior parte delle città, senza prendere la macchina semplicemente non ci sono molti posti in cui andare a correre escludendo le automobili dalla colonna sonora. Allo stesso tempo, però, grazie alla particolare conformazione della città, che abbraccia la costa, posso andare a correre in riva al mare, il che è una buona ricompensa per le mie fatiche.

Le strade trafficate, tuttavia, sono state un ottimo test per i sei set di cuscinetti forniti assieme agli auricolari Lamborghini. Forse non ho tenuto una buona media, perché mi sono fermato due volte per sostituirli e provarne un altro paio, ma alla fine sono riuscito a trovare quelli che funzionavano: sono serviti a isolarmi sufficientemente dall’ambiente circostante senza farmi uscire di testa per il fastidio. Avere tutta questa scelta, insomma, ha pagato: una volta fatta la vostra cernita vi troverete un paio di auricolari davvero comodi.

Le cuffie bluetooth iphone Quantum sono state un ottimo compagno. Il cavo intrecciato anti-groviglio è perfetto, la lunghezza è corretta e la sensazione tattile di questo materiale è piacevole.

Sul cavo è presente un telecomando, che richiede un po’ di “studio”. C’è un solo tasto, e questo significa che per operarlo bisogna memorizzare alcune sequenze molto semplici. Con una singola pressione il brano viene messo in pausa, con due si skippa al successivo. Se ci stanno chiamando, una singola pressione risponde, due rifiutano la chiamata. Il microfono e integrato in questo comando a distanza.

Non sono un audiofilo e non posso giudicare nel dettaglio le performance di questo accessorio al di là delle mie sensazioni da jogger della domenica, ma detto questo devo dire di essere rimasto particolarmente soddisfatto della resa delle Quantum EL-01.

Ho avuto molte paia di cuffie nella mia vita, e praticamente tutte hanno fatto una fine orrenda. Le EL-01 si sono rivelate efficaci e robuste, e la loro qualità sonora confrontata con alcuni dei miei modelli, di livello decisamente più economico, è palpabilmente superiore. La resa dei bassi, una vera e propria ossessione di questi ultimi anni, è ottima. La nitidezza del sound mi ha convinto che dovrei investire di più su questo genere di accessori. Ho cambiato generi durante la corsa (ho rinunciato in partenza alla mia concentrazione atletica!) e il mio parere è che dessero il loro meglio su elettronica, rock e metal. Arrivato al termine del percorso che avevo progettato - e finalmente lontano dal traffico - ho messo anche della musica più tranquilla.

Decisamente preferisco ascoltare qualcosa di più vitale con degli auricolari interni, ma il sound è risultato essere definito, e non ho trovato punti deboli nella riproduzione dell’audio. Sarà l’isolamento garantito dai cuscinetti, sarà la tecnologia TFAT (che sta per Thin Film Acoustic Technology), ma ascoltare musica con queste cuffie è davvero piacevole, anche alzando parecchio il volume. E - per la cronaca - non infastidisce il mondo circostante, perché la musica resta nelle nostre orecchie.

Le Quantum EL-01 costano 69 euro, e vi garantisco che fino ad oggi non ho mai neppure preso in considerazione l’idea di spendere tanto per delle cuffie, pur avendo sborsato interi capitali per smartphone e altri gadget elettronici. Diciamo che le mie priorità sono state modificate!


Search form
Display RSS link.
Link
Friend request form

Want to be friends with this user.

QR code
QR