Xiaomi Mi GamePad Bluetooth questo accessorio di Xiaomi

Si tratta di un accessorio molto interessante, realizzato con materiali di buona qualità e commercializzato a soli 14 euro. Alla faccia di tutti i Gamepad Bluetooth che hanno le stesse funzioni e costano almeno 3-4 volte tanto rispetto a questo accessorio.

Se volete un Gamepad Bluetooth o un controller da usare per giocare su smartphone e tablet Android, questo accessorio di Xiaomi è molto interessante: costa poco, offre funzionalità avanzate ed è realizzato da un’azienda ormai affermata a livello internazionale e molto affidabile.

Si tratta chiaramente di un Mi GamePad dedicato al mondo dei videogiocatori, terra ancora inesplorata dalla società. Tuttavia, non è una vera e mera novità, perché il gamepad in questione venne distribuito - intorno al mese di settembre - in 300 esemplari al prezzo simbolico di 1 Yuan per i primi utenti che desideravano acquistarlo; ecco che a distanza di poco tempo il suddetto controller diventa ufficiale.

Il design ha una forma classica, simile al controller di una Xbox, conferendo un’impugnatura ergonomica. Per i materiali la scelta è ricaduta sul policarbonato di colore nero opaco, per evitare di graffiare la superficie o di lasciare impronte sul gamepad. Nella parte frontale abbiamo i tasti direzionali ed i tasti A / B / X / Y realizzati in colore nero lucido e disposti in maniera da essere facilmente raggiungibili dal nostro pollice.

A corredo dei tasti troviamo due stick analogici posti in posizione asimmetrica tra di loro e ricoperti da un gomma che permette un maggiore grip per evitare che il dito scivoli anche nelle sessioni di gioco più impegnative. Il pulsante centrale che riporta il logo “MI” e che permette la connessione con altri dispositivi, mostra lo stato del nostro gamepad illuminandosi di bianco; mentre a destra è posto il tasto menù ed a sinistra il tasto indietro.

Nella parte superiore troviamo i tasti L1 / L2 / R1 / R2. I tasti L2 e R2 hanno un design diverso, sono leggermente ricurvi verso l’esterno per evitare che il dito scivoli o che i tasti vengano premuti mentre il controller è appoggiato su una superficie. Sul retro troviamo l’alloggiamento per le pile, che saranno fornite insieme al gamepad.

Per comunicare con gli altri dispositivi Xiaomi Gampad è dotato del bluetooth 3.0 e può essere collegato a qualsiasi dispositivi Android. Per associare il controller sarà necessario tenere premuto il pulsante MI fino a che lampeggia e successivamente attivare il bluetooth del device da associare e quindi cercare l’ID del Xiaomi Mi GamePad Bluetooth. A questo punto si seleziona il controller, la luce bianca rimarrà accesa sul logo MI e una vibrazione ci farà capire che i device sono accoppiati.

Due sono i motori dedicati alla vibrazione e l’intensità della stessa varia a seconda del gioco a cui stiamo giocando per rendere il tutto più realistico. Il controller è dotato di sensori di gravità con accelerazione a tre assi per creare la migliore esperienza di gioco possibile e ottenere un’alta precisione.

Inoltre, gli ingegneri Xiaomi hanno pensato anche di far entrar il controller in stand-by dopo 5 minuti di inattività e grazie ad un sistema di gestione intelligente il controller può rimanere in stand-by fino ad un anno.

Anche le dimensioni ed il peso sono contenuti ed in linea con gli altri controller presenti sul mercato.


THL 2015 Smartphone lettore impronte digitali octa

 Il THL 2015 Smartphone con una batteria 2700mAh, supporto 4G, un 1.7GHz Octa Nucleo MT6752L 64 bit SoC, un 5 pollici 1920x1080 Display, uno scanner di impronte digitali e 2GB di RAM.

Il THL 2015 è una delle nuove generazioni di smartphone prodotti cinesi che caratterizza il nuovo MediaTek MTK6752L core octa 64 bit. Questo processore octa è in grado di raggiungere velocità fino a 1,7 GHz per fornire una prestazione fantastica ogni volta che lo si utilizza, più vi è 2 GB di RAM eseguire il backup. Android 4.4 KitKat viene nel formato stock versione quando si acquista questo smartphone nucleo octa in modo da poter attivare Google Now semplicemente dicendo "OK Google" e c'è anche una migliore gestione della memoria. Parlando di batterie, questo smartphone THL Android ha una grande 2700mAh per offrire grande quantità di tempo di utilizzo che facilmente si durerà il giorno. In termini di connettività, questo è un dispositivo dual SIM con entrambe le SIM supporto 4G LTE FDD-LTE B1 / B3 / B7 / B20 larghezze di banda così come 2G GSM 850/900/1800 / 1900MHz e 3G WCDMA 900 / 2100MHz.

Collegare le periferiche come una tastiera o un mouse a questo smartphone in quanto supporta OTG, rendendo quindi più facile da usare e comodo da usare. (THL 5000 Tesla )Sopra il display è una fotocamera frontale da 8 megapixel, mentre un sensore di 13 megapixel vive sulla parte posteriore sopra un'impronta digitale scanner. Lo scanner di impronte digitali è qualcosa di nuovo ed è un fresco e un modo estremamente sicuro per accedere ai contenuti del telefono.


Zopo ZP530, la recensione di TinyDealit in anteprima mondiale!

Il dispositivo che vi presento oggi in anteprima mondiale è frutto della tenacia e delle capacità persuasive di Mauro e Alessandro, i quali sono riusciti, al Mobile World Congress, ad ottenere questo ZOPO ZP530, nuovo smartphone low-cost dell’azienda cinese che si caratterizza per un design che si ispira all’iPhone 6 di Apple. Cuore pulsante di questo nuovo device è il MediaTek MT6732, processore a 64-bit.

Prima di lasciarvi alla recensione, è necessaria una precisazione: Mauro ed Alessandro sono letteralmente riusciti a “strappare” questo dispositivo allo staff dello stand Zopo che era presente al MWC 2015. “Strappare” è l’espressione più adatta, in quanto gli è stato consegnato con ancora l’anti-taccheggio attaccato alla back cover, la quale, inevitabilmente, si è parzialmente rovinata in fase di rimozione del plug attaccato.

Nonostante ciò, il design finale del device è perfettamente osservabile ed analizzabile, così come le funzioni di questo Zopo ZP530. IOCEAN M6752

Lo Zopo ZP530 è un dispositivo low-cost, come anticipato in apertura, dotato di display 5 pollici HD con risoluzione 1280 x 720 pixel e vetro curvo 2.5D. Il “motore” di questo device è il già menzionato processore quad-core MediaTek MT6732 a 64-bit con clock fino ad 1.5GHz, affiancato da una GPU Mali-T760 – diventata ormai lo standard in questi SoC di casa MediaTek – e da 1GB di RAM.

L’archiviazione interna sarà affidata agli 8GB di storage espandibili tramite micro SD, mentre per quanto riguarda il comparto fotografico abbiamo una fotocamera posteriore da 8 mega-pixel con flash LED ed una anteriore da 5 mega-pixel.

Zopo ZP530 è dotato anche del supporto dual SIM dual stand-by con compatibilità alle reti 4G LTE attivabile su entrambe le SIM e switchabile “a caldo”.

A completamento delle specifiche troviamo il WiFi 802.11 b/g/n, il Bluetooth 4.0, una batteria di soli 2100mAh ed il sistema operativo Android KitKat 4.4.4.


Xiaomi Mi Band 2, primi dettagli leaked!

Xiaomi Mi Band 2, primi dettagli leaked! Xiaomi sarebbe impegnata seriamente nel settore dei dispositivi indossabili e ben presto dovrebbe lanciare una Mi Band 2 e un suo smartwatch, almeno questo sostengono alcune ultime indiscrezioni.

La nuova generazione di Mi Band a cui Xiaomi starebbe lavorando dovrebbe offrire un design e un look tutto sommato in linea con la precedente. Anche a livello funzionale non ci dovrebbero essere grosse novità, eccezion fatta per la presenza del chip NFC da sfruttare per un abbinamento rapido con lo smartphone. Il suo vero punto di forza dovrebbe essere però la personalizzazione, anche se c’è da capire sotto quale profilo. Sulla Xiaomi Mi Band 2 dobbiamo attendere altre informazioni per iniziare a pensare ad alcune ipotetiche caratteristiche

Nelle precedenti ora abbiamo visto anche le prime indiscrezioni riguardanti il primo e nuovo smartwatch di xiaomi mi band prezzo, che in queste ore sta facendo parlare molto di sè. Lo Xiaomi Watch dovrebbe essere invece in fase di sviluppo in collaborazione con Hunami e dovrebbe offrire un design molto simile a quello degli orologi classici, per cui ce lo aspettiamo rotondo, o quantomeno poco squadrato, e con un quadrante molto grande. La sua cassa dovrebbe essere realizzata in metallo spazzolato, come la scocca di HTC One M8 per intenderci. Particolare attenzione poi dovrebbe essere rivolta all’aspetto fitness, attraverso la misurazione dei battiti cardiaci e di altre attività.

Le premesse affinché i due dispositivi abbiano successo ci sono tutte e se aggiungiamo i prezzi contenuti a cui  Xiaomi ha abituato i suoi clienti sin ora, ecco che entrambi potrebbero avere molte possibilità di imporsi nel settore dei dispositivi indossabili.


Search form
Display RSS link.
Link
Friend request form

Want to be friends with this user.

QR code
QR