Huawei da record: smartphone a +62% in soli sei mesi

Mentre gli operatori italiani stanno lavorando per il passo successivo dell’Lte (reti mobili 4G), il cosiddetto “Lte Advanced”, fuori dai confini nazionali il settore delle telecomunicazioni cresce in modo esponenziale.

La conferma arriva dai numeri ufficiali relativi al primo semestre di Huawei: la casa cinese ha infatti reso noti i suoi risultati da capogiro, raggiunti grazie soprattutto all’Lte (diffusa sia in casa sia nei mercati esteri di maggior rilievo). Il fatturato di 21.8 miliardi di dollari corrisponde a un salto pari al 19% rispetto allo stesso periodo del 2013, con il margine operativo che si attesta sul 18.3% (nello scorso anno è stato del 12.2%). Risultati importanti – eloquente, in tal senso, il commento di Cathy Meng, Chief financial officer di Huawei:  “Grazie ai crescenti investimenti in tecnologie Lte a livello mondiale, abbiamo consolidato ulteriormente la nostra leadership nella banda larga mobile” –ulteriormente migliorati con le vendite di s cellulari 3g, che in questo momento per Huawei sono a livelli davvero importanti. Ma a contare non è soltanto il mercato cinese: la crescita più decisa si sta infatti registrando oltre confine: in Medio Oriente e Africa (+550%), America Latina (+275%), Asia Pacifica (+180%) ed Europa (+120%).

Numeri alla mano, il colosso Huawei – che, lo ricordiamo, è stato letteralmente estromesso dal mercato degli Stati Uniti, poiché ritenuto dal governo una “minaccia” per la sicurezza nazionale – ha venduto circa 20.56 milioni di smartphone nei mercati di Asia, America Latina, Medio Oriente e Africa, con un incremento dell’85% rispetto al 2013.

In totale, da gennaio a fine giugno 2014, nel mondo sono stati commercializzati 64.21 milioni di cellulari dual sim 3g (+62% rispetto al 2013); di questi dispositivi, Huawei – che ad oggi ne rappresenta il terzo produttore mondiale, con una percentuale del 4,7% dietro Samsung (30,8%) ed Apple (15,2%) – ha venduto 34.27 milioni di cellulari, attestandosi quasi a metà dall’obiettivo degli 80 milioni che si sono posti i dirigenti ad inizio anno (“Basandosi sulla dinamica di crescita, ci stiamo muovendo verso il nostro target annuale”, ha dichiarato Shao Yang, chief marketing officer di Huawei).

E ancora, secondo una ricerca condotta da Kantar Worldpanel Comtech, negli ultimi 12 mesi le vendite di smartphone Huawei – che attualmente detiene il 3% del mercato in Germania e Spagna e intende raggiungere il 5% nel prossimo futuro – sono cresciute del 123% nei cinque principali mercati europei, tra cui Regno Unito, Francia, Italia, Spagna e Germania.


发表留言

秘密留言

Search form
Display RSS link.
Link
Friend request form

Want to be friends with this user.

QR code
QR